Sei uno studente? Ecco i motivi per cui dovresti fare l’animatore

animatori

Sei uno studente e vuoi fare un lavoro che ti permetta di conciliare in modo ottimale studio e lavoro? Fortunatamente per te, vi sono alcune tipologie di lavoro grazie ai quali questo è possibile. Tra questi vi è sicuramente il lavoro di animatore. Ebbene sì, facendo l’animatore potrai riuscire a guadagnare qualche euro extra senza dover trascurare gli studi.

D’altronde si sa, la vita di uno studente universitario non è affatto semplice. Tra lezioni da seguire ed esami da preparare, il tempo libero a disposizione è davvero ridotto. Ma entriamo nei dettagli e scopriamo assieme perché fare l’animatore sia la soluzione giusta per te se desideri lavorare e allo stesso tempo studiare.

Flessibilità oraria

Uno dei primi aspetti da prendere in considerazione se desideri lavorare e frequentare le lezioni all’università è l’orario. A differenza degli altri tipi di lavori in cui sei costretto a seguire la solita routine quotidiana, con orari prestabiliti, infatti, facendo l’animatore non avrai questo tipo di problema.

Nell’ambito dell’animazione il lavoro viene svolto prevalentemente in orari serali oppure nel fine settimana. In questo modo potrai continuare a seguire le lezioni, senza dover rinunciare alla possibilità di guadagnare qualche soldino. Allo stesso tempo si tratta di un impiego per cui non sei costretto a dedicare 10 ore al giorno, ma puoi metterti d’accordo con l’agenzia per riuscire a trovare una soluzione adatta alle tue esigenze.

Maggior tempo libero

Come già detto, a differenza di altri tipi di lavoro, l’animatore non ha un orario fisso e volendo è possibile svolgere questa attività anche in modo occasionale. Generalmente, infatti, non si ha l’obbligo di garantire un certo numero di ore a settimana e per questo motivo quando ti trovi ad affrontare la sessione di esami, potrai dedicare ai tuoi studi tutto il tempo necessario.

Facendo l’animatore, inoltre, potrai anche dedicarti alle tue passioni. Ebbene sì, avendo del tempo libero e qualche euro in più da spendere, non sarai costretto a chiedere sempre i soldi a mamma e papà.

Migliorare la capacità di parlare in pubblico

Un altro valido motivo per cui dovresti fare l’animatore mentre studi è la possibilità di migliorare le tue capacità di parlare in pubblico.

Quante volte ti sarà capitato di assistere a scene di studenti che pur essendo super preparati ottengono un voto basso in seguito ad un esame orale. Questo, nella maggior parte dei casi, avviene perché il diretto interessato non è abituato a parlare in pubblico e finisce per bloccarsi. Se anche a te è capitata una situazione di questo tipo o comunque desideri migliori le tue capacità relazionali in pubblico, allora l’animatore è il lavoro adatto per te.

Sono molti, infatti, gli animatori che dichiarano che svolgendo questa professione sono riusciti a migliorare le loro abilità oratorie, sentendosi maggiormente sicure e avendo anche una maggior padronanza durante gli esami all’università. Un lavoro, quindi, che non solo porta benefici dal punto di vista economico, ma soprattutto personale.

Conclusioni

Come avrai notato, fare l’animatore non vuol dire solo intrattenere i bambini di turno con canzoni e attività di gruppo di vario genere. Fare l’animatore vuol dire mettere in gioco se stessi, donando un momento di allegria agli ospiti.

Proprio per questo motivo per riuscire a fare al meglio questo mestiere è importante essere estroversi e bravi ad intrattenere persone sconosciute, oltre ad essere capaci a coinvolgere ed entusiasmare gli altri.

Se non possiedi queste caratteristiche, però, non ti preoccupare. Anzi, facendo questo lavoro mentre studi, avrai la possibilità di impiegare parte del tuo tempo per migliorare le tue doti relazionali. Un aspetto non affatto da trascurare, dato che riuscire a parlare in pubblico si rivela particolarmente utile sia in ambito universitario che in ogni contesto della propria vita.

Per informazioni e prenotazioni potete utilizzare il modulo sottostante.

Invia


Chiama
WhatsApp